EM-Blaetter-051.eps

I caldi colori del giardino in autunno

Garden Life
Condividi articolo
Molte piante erbacee perenni fioriscono in agosto o, al più tardi, in settembre. Quando il giardino si avvia alla fase quiescente, colori come verde e marrone dominano. Chi invece considera questo periodo molto noioso può preparare in autunno le piante che daranno colore al giardino la prossima primavera.

Piante a fioritura autunnale

Le asterie, con varietà di diversi colori come rosso scuro, lavanda, viola, rosa e bianco, sono tipiche piante a fioritura autunnale. Le asterie autunnali preferiscono una posizione soleggiata. I fiori colorati sono particolarmente belli accanto all'erba. Anche api e farfalle apprezzano questa deliziosa fonte di cibo, dato che in questo periodo dell'anno ci sono poche alternative per trovare polline. Le asterie autunnali fioriscono fino all'inizio di novembre secondo la varietà usata e le condizioni climatiche.

Le dalie, essendo bulbi estivi, non devono essere lasciate all'aperto, ma in autunno sono una delizia per i giardinieri con i loro fiori colorati. 

Un altro classico autunnale è il crisantemo, che fiorisce da agosto a novembre secondo la varietà. I crisantemi vengono spesso usati per creare macchie di colore nei vasi usati per decorare l'uscio o la veranda, dato che durano per settimane. Tuttavia, i crisantemi prosperano anche nel giardino. Considerate che spesso i crisantemi non sono molto resistenti, anche se possono sopravvivere indenni ai primi geli. La robusta varietà "Poesie", che ha fiori bianchi, è particolarmente adatta alle aiuole. Il suolo deve essere ricco di sostanze nutritive e soffice, perché i crisantemi non tollerano l'umidità stagnante. La posizione è particolarmente importante per la crescita della pianta: più la posizione nel giardino è soleggiata, più prolifici saranno i crisantemi al tempo della fioritura; più sono protetti dal vento, più a lungo fioriranno. In inverno, proteggeteli con legna di sottobosco o foglie.

Fiori esotici

Per gli amanti dei fiori esotici, abbiamo alcuni suggerimenti per fiori autunnali davvero speciali che i giardinieri alle prime armi a volte non conoscono.

Il sassifrago (dal latino "saxifraga") appartiene alla famiglia delle saxifragacee. La parola latina "saxifraga" significa letteralmente "spaccasassi"; questa pianta frugale, infatti, prospera benissimo in ambienti rocciosi e pietrosi. La Saxifraga cortusifolia "fortunei", per esempio, fiorisce tardi ed è nota comunemente in Germania come "piccolo ottobre". Le sue foglie sono lobate e carnose e hanno un aspetto splendido tutto l'anno, ma in autunno diventano di colore ocra e sono particolarmente attraenti. I fiori bianchi a stella, che sembrano quasi galleggiare su steli lunghi fino a 30 cm, crescono in settembre e ottobre. Le aree in ombra o in penombra sono l'ambiente ideale per la Saxifraga cortusifolia "fortunei".

Un'altra pianta non altrettanto comune è l'agnocasto, che fiorisce da agosto a ottobre. I fiori sono violetto chiaro, azzurri, rosa o bianchi e formano infiorescenze a pannocchia lunghe fino a 30 cm dal profumo intenso. L'agnocasto, detto anche pepe del monaco, veniva piantato nei giardini dei monasteri, perché il frutto veniva usato come spezia e come anafrodisiaco, per sopprimere gli "abietti desideri carnali". L'agnocasto cresce fino a un'altezza di circa 3 metri. Ha foglie palmate che esalano un gradevole aroma quando vengono pestate. Preferiscono i luoghi umidi, per esempio vicino ai laghetti.