Checklist per il giardinaggio d'autunno

Garden Life
Condividi articolo
L'autunno è alle porte: le sere si allungano e diventano sempre più fredde. L'inverno non è lontano. Cosa può fare un appassionato di giardinaggio in autunno? Prepararsi per l'inverno, è naturale!

Piantatura e trapianto

L'autunno è un ottimo momento per trapiantare perché il suolo ha umidità sufficiente, grazie alle piogge abbondanti. Il terreno è ancora caldo dall'estate e dall'autunno perciò le piante hanno tempo di abituarsi alla nuova posizione e formare nuove radici.

Potete anche tranquillamente piantare nuove piante in autunno. È l'ultima possibilità, prima dell'inverno, di portare un po' di colore in giardino. Per le rose, per esempio, l'autunno - prima dei primi geli - è il tempo ideale per la piantatura.
EM-Herbst-025-32cm-old

Piantatura di bulbi

Potete piantare anche i bulbi in autunno, in modo che i loro fiori germoglino dal terreno al momento giusto in primavera per deliziarvi con i loro colori. La posizione giusta è essenziale perché questi portabandiera della primavera possano crescere e fiorire. Per la maggior parte, preferiscono il terreno fresco e umido, ma in estate - durante la fase di riposo - preferiscono un terreno secco e permeabile. I bulbi devono essere piantati nel terreno a una profondità pari a due o tre volte la loro altezza. Il piantabulbi GARDENA vi offre un modo semplice per scavare una buca abbastanza grande e profonda. Collocate quindi i bulbi nel terreno con la punta in alto, copriteli con il terreno rimasto nel piantabulbi e premete verso il basso.

Taglio di piante erbacee perenni, cespugli e siepi

Quando gli arbusti ingialliscono, i loro steli piegano verso il terreno o iniziano a produrre semi, è ora di tagliarli. Questo avviene perché le piante stanno ritraendo la linfa nelle radici. Se non vengono tagliate, possono appassire.

Siepi e cespugli devono essere tagliati a circa un quarto delle loro dimensioni. Questo varia, tuttavia, secondo il tipo di siepe o cespuglio. Per maggiori informazioni, consultate le etichette delle piante o rivolgetevi al centro di giardinaggio locale.

Taglio delle siepi

Le siepi devono essere potate per l'ultima volta in autunno per evitare che marciscano se si accumula umidità. Tagliare le siepi decidue solo quanto basta senza creare lacune, in quanto non ricresceranno nell'inverno e la siepe potrebbe avere un aspetto spoglio. Le foglie degli alberi rimaste sulla siepe devono essere rimosse a loro volta, o la siepe non riceverà abbastanza aria fresca e luce solare e potrebbe marcire.

Prati

In inverno, l'umidità, le basse temperature e la mancanza di sole sono una tortura per il prato. Per questo i prati hanno bisogno di TLC e cura affettuosa prima che inizino i rigori dell'inverno. Quando le foglie cadono in autunno, devono essere eliminate regolarmente dal prato. Le foglie rimaste sul prato lo priveranno di luce e incoraggeranno la formazione di chiazze secche e marroni e la crescita di muschio. Tosate il prato per l'ultima volta verso l'inizio di novembre. Accertatevi che l'erba non venga tagliata a una lunghezza inferiore a 5 cm in quanto l'erba alta sfrutta al meglio la scarsa insolazione. In questo modo avrà ancora maggiore resistenza a erbacce e muschio.

  Consigliamo inoltre di usare un concime autunnale. I concimi autunnali solitamente hanno un basso contenuto di azoto e un alto livello di potassio. Il maggiore quantitativo di potassio rafforza l'erba e aumenta la sua resistenza al gelo. I concimi tradizionali per prato non devono essere usati in autunno, in quanto contengono una quantità elevata di azoto e fanno crescere il prato più in fretta, il che a sua volta lo rende più suscettibile al gelo.

Naturalmente, ci sono altri lavoretti da fare prima delle prime gelate.

• Aiuole, rose e altre piante sensibili al gelo devono essere ricoperte con legna di sottobosco o foglie oppure avvolte in plastica da imballaggio o simili.

• Espiantate i bulbi estivi come le dalie e conservatele in una cassa ben aerata nella cantina.

• Portate in casa le piante in vaso o mettetele al riparo.

• Chiudete le mandate dell'acqua e svuotate rubinetti e dispositivi di irrigazione in modo che l'acqua, ghiacciando, non provochi danni.

• Smontate le pompe dei laghetti e, se necessario, installate una pompa anti-ghiaccio.

Quando arriva l'inverno, i giardinieri possono prendersi una piacevole pausa dal giardinaggio. State attenti, però: ben presto sarà ora di tornare al lavoro!