EM-Blume-018-42cm.eps

Araldi della primavera

Garden Life
Condividi articolo
La primavera inizia il 21 marzo. Tuttavia, i primi annunci della primavera arrivano con qualche settimana d'anticipo. Da fine febbraio/inizio marzo, le piante a fioritura precoce ci ricordano che la primavera è in arrivo. Dopo i lunghi, freddi e bui mesi d'inverno, la primavera porta nuova vita alla natura. I giorni si allungano, i fiori sbocciano, alberi e arbusti germogliano e il mondo animale inizia ad emergere dal letargo.
EM-Blume-018-42cm.eps
La primavera inizia il 21 marzo. Tuttavia, i primi annunci della primavera arrivano con qualche settimana d'anticipo. Da fine febbraio/inizio marzo, le piante a fioritura precoce ci ricordano che la primavera è in arrivo. Dopo i lunghi, freddi e bui mesi d'inverno, la primavera porta nuova vita alla natura. I giorni si allungano, i fiori sbocciano, alberi e arbusti germogliano e il mondo animale inizia ad emergere dal letargo.

Questo è il momento per le piante a fioritura precoce. Il calore e la luce dei primi giorni di primavera non sono sufficienti a nutrire le piante al meglio. L'insolazione è inadeguata per una fotosintesi ottimale, che è necessaria per i germogli. Ma le piante che fioriscono in primavera hanno trovato una soluzione a questo problema. È come se avessero una dispensa dove custodiscono sostanze nutritive, sali minerali e amido, essenziali per la loro sopravvivenza e che mettono da parte l'anno precedente. Inoltre raccolgono energia nei bulbi d'inverno, per poi usarla in primavera per aprirsi e fiorire.

Di solito le piante che fioriscono in primavera si distinguono in annuali e perenni. Le varietà perenni sopravvivono all'inverno rilasciando semi. Le piante annuali che fioriscono in primavera, invece, muoiono durante l'inverno.

A questo punto, vogliamo presentarvi alcune tra le più note e belle piante a fioritura primaverile.

Bucaneve

I bucaneve riscaldano il cuore, fiorendo per primi in primavera. Spuntano dal suolo ancora freddo tra la fine di febbraio e i primi di marzo. Dal punto di vista botanico, i bucaneve sono piante erbacee perenni e crescono fino a circa 20 cm. Hanno foglie dal bordo liscio e fiori bianchi. Se volete piantare bucaneve nel vostro giardino, mettete più bulbi nella stessa zona in quanto da ciascun bulbo nasce un solo stelo. I bucaneve preferiscono luoghi umidi e ombreggiati e spesso si trovano in boschetti, prati e foreste decidue. I bucaneve in fiore sono disponibili come piante in vaso fino a marzo, e possono essere trapiantate nel giardino dopo la fioritura.

Croco

Il croco è sempre magnifico, qualunque sia la sua forma, colore o varietà. Sono particolarmente belli quando i loro fiori colorati sbucano tra la coltre di neve che ancora copre il terreno. Il termine botanico "croco" deriva dal greco "kroki", che significa "filo". Il nome deriva dalla macchia filiforme sul fiore di croco. La stagione della fioritura di questo piccolo fiore inizia a fine febbraio/inizio marzo. Il fiore, che ha un'altezza tra gli 8 e i 15 cm, può essere giallo, viola-azzurro o bianco. Queste piante amano il suolo arioso, poroso e ricco di humus. Se possibile, vanno collocate in luoghi soleggiati e caldi, anche se un po' di ombra non ferma la fioritura del croco.

Salicone o salice americano

Il nome tedesco "Palmkätzchen" (amento di palma) deriva dal fatto che in molte zone le fronde di questo albero vengono usate al posto dei rami di palma per la Domenica delle Palme. Il salice americano fiorisce a inizio marzo ed è solitamente il primo pasto delle api dopo il lungo inverno. Il nome latino è "salix caprea": "salix" significa "salice" e "caprea" significa "capra". Prende questo nome dal fatto che le capre sono ghiotte dei suoi rami. Dato che i salici richiedono poco lavoro, spesso non è difficile piantare il salicone. Inoltre, è molto semplice propagarlo per talea.

Se vedete una di queste piante lungo la strada o vedete spuntare un paio di fiori nel vostro giardino, state certi che la primavera è in arrivo!