Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza sul nostro sito web. Continuando a navigare in questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. Per ulteriori delucidazioni, leggere quanto segue I cookie

Giardinaggio di mezza estate

Piante lussureggianti nei giardini o su balconi e verande deliziano ogni amante del giardinaggio. Ma i magnifici giardini di mezza estate non nascono da soli: servono cura e attenzione.

È necessario togliere i fiori appassiti regolarmente. Questo è particolarmente importante per le rose da aiuola e i rosai a cespuglio. I fiori appassiti vanno tagliati assieme alle due foglie sottostanti. Tagliate i delfinii e altre piante erbacee perenni quando sono a fine fioritura. In questo modo, solitamente, fioriranno ancora.

Quando a metà estate fa molto caldo, dovrete correre all'annaffiatoio o al tubo dell'acqua. Annaffiate le piante alla mattina o alla sera e non a metà giornata, quando il sole è rovente. Le piante vanno annaffiate alla base e vicino alle radici, non sulle foglie.

Le erbacce sono facili da togliere quando fa caldo. Per esempio, zappate le erbacce nei giorni assolati d'estate con una marra e lasciatele a terra. Le erbacce appassite formeranno uno strato extra di pacciamatura sul suolo e lo proteggeranno dalla seccatura. Se ripeterete questa operazione regolarmente, presto libererete il giardino da tutte le erbacce.

Le dalie iniziano a fiorire da agosto in poi, secondo la varietà. Tagliate i getti più grandi per incoraggiare la crescita di nuovi germogli e fare un regalo a voi e forse anche ai vostri vicini.

Vi piace la valerianella locusta? Allora è il momento di piantare i semi. È meglio scegliere un luogo un po' ombreggiato: i semi germoglieranno meglio qui che sotto il sole. Se piantate la valerianella all'ombra di pomodori, cavoli o fagioli di spagna, le rosette saranno cresciute del tutto quando sarà tempo di cogliere le verdure.

Le pere e le mele d'agosto sono pronte per la raccolta quando possono essere colte dalla pianta mediante una leggera torsione. Dopo la raccolta, potete iniziare subito a potare gli alberi.

Quando l'estate volge al termine, è il momento perfetto per prepararsi alla prossima stagione, per esempio alla propagazione delle piante erbacee perenni. Molte erbacee perenni come le piante da aiuola e le erbe perenni ornamentali durano a lungo ed è facile propagarle dividendo le radici. Dopo alcuni anni nello stesso posto, le erbe perenni formano piante fitte con sistemi di radici altrettanto fitti. Se volete propagare le piante erbacee perenni, dovete dividete le piante per il senso della lunghezza assieme alle radici, con le mani, un coltello o una vanga. Una volta divise, le piante possono essere trapiantate nel punto desiderato del giardino e annaffiate adeguatamente. Questa procedura di ringiovanimento permette una nuova crescita, e l'anno prossimo vi aspetta il doppio dei fiori. Il momento migliore per dividere e ringiovanire le piante erbacee perenni è l'autunno, dopo la potatura, o la prima parte della primavera. Le piante erbacee perenni a fioritura precoce vanno divise in agosto o subito dopo la fioritura.

Commenti