Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza sul nostro sito web. Continuando a navigare in questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. Per ulteriori delucidazioni, leggere quanto segue I cookie

Dai una mano all'ambiente: coltiva un orto!

Coltivare un orto è una delle tendenze più in voga del momento: tutti vogliono coltivare la propria verdura. Se ci stai pensando anche tu, ecco una rapida guida per farlo e gli attrezzi che renderanno facile e divertente la tua avventura nell'orticoltura.

L'orto ti offre tutto il piacere del giardinaggio e il piacere di mangiare ciò che hai coltivato. È un modo semplice per accertarsi che la verdura sia biologica e senza pesticidi. Inoltre, puoi risparmiare soldi e carburante e rendere il tuo giardino ancora più bello.

Tendenze dell'orto 2011

Fragole, lattughe, barbabietole e pomodori – riempi il tuo orto con ciò che userai in cucina. Prendi in considerazione anche i frutti di bosco e le verdure più pregiate e costose, come piselli, asparagi, fagiolini, lamponi, more e ribes. Fai visita al fruttivendolo per avere ispirazione e vedere quali piante ed erbe aromatiche sono adatte al tuo clima.
Le erbe aromatiche più popolari sono le varietà di basilico, menta e salvia; anche il peperoncino è molto diffuso. Il mercato è in crescita per gli aromi asiatici: wasabi, coriandolo vietnamita (persicaria), erba limoncina e aglio.

Gli attrezzi di cui hai bisogno

Per preparare il tuo futuro orto i quattro attrezzi fondamentali sono:  vanga,  zappa, sarchiatore e rastrello. Assicurati di scegliere attrezzi di qualità e comodi da usare.

Guida rapida alla creazione di un orto

1) Scegli un punto illuminato – le verdure non vanno piantate in zone molto ombreggiate. Idealmente, l'orto dovrebbe essere subito accessibile dalla cucina, in modo che tu possa cogliere quello che ti serve mentre cucini. Se non hai accesso a un giardino, andrà bene anche una piccola serra o una serie di vasi sul terrazzo o sul balcone.

2) Parti dalle cose piccole – scegli alcune verdure o piante che userai senz'altro in cucina.

3) Dividi l'orto in zone o sezioni di coltivazione. Un semplice design a incrocio di sentieri che definisce quattro sezioni e i passaggi pedonali è molto efficace.

4) Impiega la pacciamatura e in seguito procedi a piantare. Annaffia il terreno e aspetta un giorno o più prima di introdurre le piantine nell'orto.

5) Annaffia le sezioni. Non piantare le verdure da annaffiare spesso vicino a quelle che preferiscono il terreno asciutto.

6) Cogli la verdura! La bellezza dell'orto è che, una volta che inizia a produrre, non è raro che ci siano verdure già pronte ogni volta che ne hai bisogno.

Commenti