Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza sul nostro sito web. Continuando a navigare in questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. Per ulteriori delucidazioni, leggere quanto segue I cookie

Basilico: l'erba dei Re

Il basilico è una delle erbe aromatiche più affascinanti e le sue molte varietà incantano giardinieri, chef ed erboristi.

Il basilico ieri e oggi

Oggi l'erba aromatica del basilico è familiare a tutti. Tuttavia, molti conoscono solo la tradizionale varietà verde che si trova nei supermarket, il basilico genovese. Eppure ci sono più di 150 tipi diversi, che a sua volta si suddividono in innumerevoli varietà. Possono avere un sapore di cannella o di anice, un colore viola scuro o rosso, come le varietà Dark Opal e Red Rubin, e persino allontanare gli insetti. I botanici non concordano ancora nel far derivare la pianta dalla famiglia delle labiate dall'India o dall'Africa, dato che due terzi di tutte le specie sono endemiche nell'area. L'unica certezza è questa: il nome di questa pianta viene dal greco e significa "erba medicinale dei Re". Il suo effetto curativo è dovuto all'abbondante contenuto di oli essenziali nelle foglie, che hanno proprietà antinfiammatorie, stimolano l'appetito e possono perfino alleviare l'emicrania. Questa erba, diffusa nell'area del Mediterraneo da secoli, è di fatto tropicale. È stata trovata nelle offerte funebri delle piramide egiziane e viene usata dagli indiani da 4.000 anni. Gli indiani credevano che il basilico fosse impregnato di essenza divina.

Come il basilico facilita la vita

Il basilico in vaso in veranda, in giardino o sul davanzale è una colonna portante tra le piante di casa. Inoltre può essere usato nelle aiuole come pianta decorativa ornamentale, per i suoi fiori delicati e colori inconfondibili. Se volete includere questa star della cucina mediterranea nelle vostre aiuole nonostante il rischio di lumache, le piantine devono essere messe a dimora all'inizio di giugno. Essendo una pianta tropicale, cresce con grande facilità se viene soddisfatta senza riserve la sua sete di sole, luce e acqua. Deve essere piantato in terreno poco compatto e ricco di humus che non sia troppo secco. Questa erba aromatica può rinfrescare le sue foglie delicate fino a un livello tollerabile grazie a un'abbondante evaporazione. Un consiglio pratico: più basilico cogliete, più la pianta cresce fitta e cespugliosa. Se cogliete interi rametti invece delle singole foglie, vi assicurerete una provvista inesauribile di questa erba dei Re.

Commenti